01

Chiropratica

Scienza, arte e filosofia

La Chiropratica è una disciplina della salute che enfatizza la capacità recuperativa, innata nel corpo, di guarirsi da sé senza l'uso di medicinali o interventi chirurgici. La pratica della chiropratica si concentra sulla relazione tra struttura (principalmente la colonna vertebrale) e funzione (coordinata dal sistema nervoso) e su come tale relazione influenza il raggiungimento ed il mantenimento di uno stato di salute ottimale.

Il sistema nervoso controlla tutti i tessuti, gli organi e le cellule viventi del corpo, dirigendo e coordinando tutte le funzioni cellulari. La colonna vertebrale ed il cranio racchiudono il sistema nervoso centrale (cervello, midollo spinale, radici nervose) e gli forniscono la necessaria protezione. Data questa stretta relazione, problemi biomeccanici e strutturali nella colonna vertebrale possono irritare parti del sistema nervoso in essa racchiuso. Tale irritazione può provenire da sostanze biochimiche infiammatorie rilasciate a causa dei danni subìti dai tessuti circostanti, o può essere causata da pressione meccanica diretta.

Generalmente il trattamento chiropratico si svolge su tre fasi (la cui durata è individualizzata), che sono complementari tra loro:

Fase iniziale

è una fase intensiva e piuttosto passiva. Questa fase ha per obiettivo di alleviare al più presto il sintomo del paziente, ed allo stesso tempo di permettere all'organismo di funzionare meglio.

Fase di stabilizzazione

Le visite sono qui più rade e più attive ( il paziente deve fare qulacosa per riprendere in mano la situazione). L'obiettivo di questa fase è di correggere la causa dei sintomi che l'individuo presentava, e quindi di ristaurare un buon "capitale benessere". E' in questa fase che il chiropratico ed il paziente abbordano le ragioni per il quale il sintomo è venuto a galla. Questa fase implica spesso una valutazione dello stile di vita, della nutrizione, dell'attività fisica, della gestione dello stress, etc...

Fase di prevenzione e mantenimento

Questa fase permette ai pazienti di mantenere il loro "capitale benessere" attraverso visite di controllo regolari ma distaccate nel tempo (nell'ordine di una ogni sei mesi/un anno), e l'applicazione dello stile di vita chiropratico.

In ambo i casi, il funzionamento del sistema nervoso è influenzato negativamente, e così anche la funzione di tessuti, organi e cellule innervati dai nervi affetti. I problemi risultanti dipendono da quali cellule, organi e tessuti sono colpiti, e in egual misura dal grado di compromissione del sistema nervoso.

In breve, poiché la capacità di guarigione innata del corpo è mediata e integrata dal sistema nervoso, la correzione di lesioni spinali meccaniche che irritano il sistema nervoso può portare numerosi risultati favorevoli in pazienti che soffrono di varie condizioni di salute apparentemente non di origine vertebrale.